Bardot: quando il gelato su stecco diventa oggetto di design

bardot stick

bardot stick
Dalla California arriva Bardot Ice Cream, nuovo marchio di gelateria dall’immagine molto curata e fashion, studiata dall’architetto Ana Henton, con la collaborazione dell’ agenzia Landor Associates. Il proprietario Xavier Briseno, sfrutta l’esperienza dell’apertura di 25 gelaterie in Messico per tentare il grande salto nel mercato statunitense, con un prodotto che vuole esssere “cool e sexy”.

Tre linee di stecchi gelato (classico, collezione bardot e per bambini) dai gusti ricercati (il cioccolato utilizzato è belga),ognuno con un proprio nome evocativo e una decorazione particolare per renderlo unico.
Il segreto è un gelato gorumet ricoperto di cioccolato, con prezzi che vanno da 5,40$ a 5,80$ (bambini 2,20$)

bardot

Da notare come l’azienda (che propone anche gelato tradizionale sfuso) si fregia del fatto che i propri ricoperti siano tutti “fatti a mano”, ma considerando che stiamo parlando del mercato americano, questo è un punto di forza da sottolineare.

bardot store

Molto bello il packaging (che ha frutttato il secondo posto al concorso theDieline award 2012, ed altri premi in alcuni corcorsi pubblicitari), studiato per offrire 8 ore di conservazione al freddo durante il trasporto.
bardot packaging
[fonte e foto http://psssst.net]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *