Fissato il prezzo al quintale delle nocciole Piemonte 2015

nocciola sagra castagnole

Lo storico appuntamento della 156° Fiera della Nocciola a Castagnole Lanze (Asti) svoltosi lo scorso weekend è servito come da tradizione per aprire le quotazioni riguardanti quello che sarà il prezzo della nocciola per il 2015.

I dati sul raccolto, come vi avevo anticipato ad inizio agosto, sono confermati positivi, con una buona qualità e quantità di prodotto, circa 160 mila quintali in Piemonte, di cui il 60 % in Alta Langa, dove i temuti temporali di fine estate non hanno fatto danni.

Non c’è stato il paventato anticipo della raccolta per il gran caldo di questi ultimi mesi, che si sta invece completando in questi giorni come di consueto, favorito dalla naturale caduta a terra del frutta (con percentuali del 60/70% pronte da raccogliere)

Piergiorgio Mollea, titolare della ‘Nocciole Marchisio’ una delle più importanti aziende di trasformazione di Cortemilia ha dichiarato che ‘scordiamoci i prezzi alle stelle dello scorso anno. Oggi, in base alla qualità, la forbice è di tra i 370 e i 400 euro al quintale‘.
In realtà alla fine il prezzo delle nocciole stabilito alla ‘borsa’ di Castagnole Lanze il giorno successivo (lunedì) è stato di 410 € al quintale.
Prezzi che in ogni caso risentono ancora del forte e costante aumento di domanda registrato negli ultimi anni (il prezzo era 200 euro al quintale nel 2012, nda), e dalle speculazioni provocate dallo scarso raccolto della scorsa stagione in Turchia.
nocciole igp piemonte
Proprio dalla Turchia continuano ad arrivano anticipazioni sul raccolto che si conferma stimato intorno alle 700mila tonnellate, e che ha subito dei rallentamenti a causa delle piogge di agosto. Per questo dal Mar Nero (responsabile del 25% della produzione turca) arriverà un prodotto non di grande qualità (buono invece dalla zona di Akcakoca) con un calibro generalmente piccolo.
I prezzi sul mercato turco sono gradualmente scesi fino a giugno per poi stabilizzarsi.
Come previsto i contadini preoccupati dai listini in caduta libera hanno cominciato a limitare le consegne di prodotto preferendolo tenere in magazzino in attesa di vedere come si muoverà il mercato.
La forbice di acquisto così si è stabilizzata dai 12,45 lire turche /kg (pari a € 3,78) a 11,05 lire turche/kg (pari a € 3,35) a seconda delle provenienze.

Negli Stati Uniti, in Oregon le proiezioni prospettano un raccolto di nocciole che raggiungerà le 39mila tonnellate, con un incremento dell’8% rispetto alla scorsa annata. Non sono numeri da record, in quanto nel 2009 il raccolto fu di 47mila tonnellate e nel 2013 di 45mila.
Nel frattempo in Georgia (repubblica dell’ex Unione Sovietica) è entrato in funzione il nuovo impianto di stoccaggio e lavorazione delle nocciole (dalla capacità di 500 tonnellate di nocciole) che nelle intenzioni del governo con l’aiuto economico dell’Unione Europea, vuole aiutare lo sviluppo e l’incremento della coltivazione di questo frutto nel paese.

[ fonte nocciolare.it, lanuovaprovincia.it, lastampa.it |immagini: lastampa.it, atnews.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *