Gelato in Brasile: da Milano a San Paolo per aprire Bacio di Latte

bacio di latte san paolo brasileAnche in Brasile stiamo assistendo ad una sempre maggiore diffusione del gelato di scuola e tradizione italiana.
Sono molti i nostri connazionali che hanno deciso di investire  nella 6° economia del mondo, che sta oltremodo attirando molti capitali (con conseguente esplosione del prezzo degli affitti) in vista dei Campionati del Mondo di Calcio 2014 e delle Olimpiadi di Rio 2016.
In questo caso parliamo delle Gelaterie Bacio di Latte, gelato puro, dell’italiano Edoardo Tonolli, che da studente alla cattolica di Milano, con tre soci, il fratello Gigi, il padre e l’amico scozzese Nicolas Johnson ha aperto tre gelaterie a S. Paolo (l’ultimoa d agosto nel lussuoso centro commerciale Iguatemi).
La scelta di investire è caduta non su Rio o in qualche località balneare carioca ma su San Paolo

“per una serie di ragioni: fa caldo tutto l’anno, ci sono 20 milioni di abitanti, è una città cosmopolita e il paulistano è il brasiliano con il potere d’acquisto più alto. Le città del litorale invece sono dei falsi gioielli: lavori un paio di mesi all’anno durante le vacanze oppure nel week end. A San Paolo lavori tutti i giorni, tutto l’anno”

Il prodotto proposto vuole essere tipicamente italiano, dai nomi, alle migliori materie prime fatte arrivare direttamente in Brasile, con un tocco esotico rappresentato dall’utilizzo di alcuni sapori locali.
La prossima sfida è quella di proporre anche qui la Granita alla siciliana, al momento introvabile.

bacio di latte san paolo brasile JK Iguatemi

il negozio aperto al JK Iguatemi, lussuoso centro commerciale di San Paolo

Un avventura iniziata un anno fa e mezzo fa, dopo aver attentamente studiato  sia il mercato italiano delle gelaterie per documentarsi in un settore di cui non avevano conoscenza, sia il sistema più efficace per non andare in contro a fregature, avvalendosi della consulenza di un ragioniere e di un avvocato sul posto.

[ fonte www.firstonline.info | immagini facebook]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *