Il Gelato a Taste Firenze 2014

pitti taste firenze

pitti taste firenzeParte oggi (e durerà fino a lunedì 10 marzo 2014) TASTE, la nona edizione del’evento gastronomico organizzato da Pitti Immagine che ogni anno ritorna a Firenze.
Una tre giorni ricca di eventi, che insieme al programma parallelo di Taste off, animerà il capoluogo toscano con i migliori operatori dell’alta gastronomia.
Rispetto ad altri eventi del genere qui si darà , come di consueto, spazio al lato ‘bello’ del food, coinvolgendo i vivisitato con degustazioni, presentazioni di libri e incontri che prenderanno di mira tutto il food lifestyle, coinvolgendo in tal modo non solo il gusto ma anche la vista.

Ci sarà anche il Gelato protagonista grazie a Simone Bonini della Gelateria Carapina (di firenze, habituee della manifestazione)  dell’evento ‘Gelato Distillato’ grazie all’incontro con i distillati della Bonaventura Maschio, l’azienda veneta che fornirà i suoi Prime Uve per dare modo di creare gusti sorprendenti e dagli inediti abbinamenti per sapori e profumi. (sabato & domenica & lunedì, orario 12-19 c/o Gelateria Carapina, via Lambertesca 18, Firenze  con l’acquisto di un gelato, in omaggio una pallina speciale).
Dalle 12 alle 14:30 di domenica Carapina però cambia nuovamente pelle, sposando i fiordi del nord,e  facendo così nascere l’intermezzo  ‘L’aperitivo Controcorrente’, una serie di stuzzichini gelati realizzati con Upstream Salmon, il salmone da mangiare tutto l’anno.

tortellino futurista e gelatoInstancabile Simone Bonini domenica 9 alle ore 18, sempre presso la sua gelateria Carapina, ospiterà anche l’evento ‘Tortellino Futurista’ (dell’azienda Italiqa.it),  dove lo chef  Valentino Marcattili (del ristorante bistellato San Domenico di Imola)  “cucinerà un tortellino bollito nel brodo di cappone abbinato con un gelato al foie gras e con la Saba (sciroppo denso e bruno, ottenuto dal mosto del vino). La seconda interpretazione invece prevede un cono gelato al Parmigiano con il tortellino fritto”.
Come racconta lo chef “Il Parmigiano usato per il gelato è invecchiato per 24 mesi e viene servito sotto forma di finger food, in piccoli coni con in cima un tortellino tiepido. Di gelato se ne gusta una piccola quantità, dai 10 ai 15 grammi: è saporito e ha la caratteristica di pulire un po’ il palato. Abbino il gelato al foie gras a una terrina di fegato d’oca, con tartufi neri e aceto balsamico

Solo sabato (orario 14-23) presso la gelateria La Strega Nocciola di via dei Bardi 51 (maestro gelatiere Simone Catolfi), sarà invece il te a prendere la scena (Tea-Ste) con una degustazione di gelati e sorbetti a base di miscele dell’azienda Le vie del Té.

Infine nell’area espositiva ci sarà Mani (il gelato migliore di una volta) di Pistoia, con il suo progetto franchising per l’apertura di nuove gelaterie.

Ulteriori informazioni e programma completo sul sito ufficiale.

taste firenze 2014

[credit: stiledigusto | ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *