Il gelato sbarca alla Douja d’Or ad Asti

gelato ai vini douja d'or

gelato ai vini douja d'or
Il Gelato debutta alla Douja d’Or 2013 (47° Salone nazionale di Vini selezionati), la manifestazione e il relativo Premio dedicato ai migliori vini d’Italia organizzato ogni anno a settembre ad Asti dalla locale Camera di Commercio con ONAV.
Da venerdì 6 fino a domenica 15 settembre il ricco programma all’insegna di vino, cucina, arte e cultura, darà la possibilità di partecipare a  convegni dedicati al mondo dell’enologia, assaggiare decine di vini, gustare tanti piatti tipici del territorio, partecipare a concerti e manifestazioni culturali e molto altro ancora.
Quest’anno per la prima volta anche il gelato incontrerà il vino grazie alla collaborazione con i gelatieri e pasticceri di Confartigianato che per tutta la durata della manifestazione proporranno alcuni gusti creati appositamente per l’evento.

Il menu della gelateria allestita nel cortile dell’Enofila proporrà questi gusti:

  • Crema all’antica
  • Grignolino DOC e fragole
  • Barbera d’Asti DOCG e frutti di bosco
  • Moscato d’Asti DOCG e pesca
  • Malavasia di Casorzo DOC
  • Ruchè DOCG
  • Crema al Moscato Passito e paste di meliga
  • Bakiciok (crema variegata al Barbera chinato)
  • granita all’Asti spumante DOCG

Ma i golosi appuntamenti saranno presenti anche all’interno della rassegna Piatti e Dolci d’Autore.
Ogni sera ci sarà un menu inedito con primi o secondi piatti ideati da importanti ristoratori della scena nazionale a cui si affiancheranno di volta in volta un “Dolce d’Autore”, i cui autori si esibiranno davanti al pubblico con un vero e proprio show cooking.
Gli appuntamenti con il Gelato verranno proposti dalla gelateria Fattore Più di Asti, seguendo questo programma:

Venerdì 6 settembre
Piccolo fritto misto piemontese (ristorante Il Bagatto, Grazzano Badoglio)
Diplomatico con chantilly al Moscato (pasticceria Scagline, San Damiano d’Asti)
Sabato 7 settembre
Bocconcini di Maialino da Latte “brasati alla Maria Stuarda” con tortino di Polenta
“Bio” mantecata e gratinata (ristorante La Fioraia Castello d’Annone)
Mousse alle Nocciole “Tonda e Gentile” e caffè (pasticceria Al Mangia e Bevi, Rocchetta Tanaro)
Domenica 8 settembre
Guanciotti di maiale “Gianduja” con belicada (ristorante Bandini, Portacomaro)
La Crema del Papa al Moscato Passito e caritin (Panificio Piemontese, Scurzolengo e Gelateria Fattorepiù, Asti)
Lunedì 9 settembre
Risotto “Gran Riserva Gallo” con funghi porcini e salsiccia su fonduta di Raschera (ristorante San Marco, Canelli)
Crema gelata alla vaniglia Bourbon, scaglie di cioccolato Domori e riduzione di
Barbera chinato (Gelateria Fattorepiù, Asti)
Martedì 10 settembre
Gallinella Tonchese “Az. Agr. Artuffo” farcita con caponatina di verdure su riso
croccante alle erbe aromatiche (ristorante Il Cascinale Nuovo Isola d’Asti)
Coppa Mimì (pasticceria Al Mangia e Bevi, Rocchetta Tanaro)
Mercoledì 11 settembre
Quadrucci di pasta alla vaniglia saltati alla Toma con rolatine di coniglio alle erbe
profumate e noci (ristorante Ametista, Moncalvo)
Profiteroles al gianduja del Monferrato (pasticceria Dolce e Salato, Asti)
Giovedì 12 settembre
Pasta all’olio ripiena di formaggio Elva e Raschera, accoppiata al ragù di carne e
salsiccia (ristorante Gener Neuv, Asti)
Spuma di nocciole nostrane e cioccolato extrafondente monorigine con perle di cereali
bisquit alle mandorle (pasticceria  Barbero Vincenzo, Asti)
Venerdì 13 settembre
Saccoccia piemontese con crostini di polenta e funghi trifolati (ristorante La Braja, Montemagno)
Torta bacio di Langa con crema inglese (pasticceria La Dolce Langa,Vesime)
Sabato 14 settembre
Guanciale di fassona piemontese cotto nella Barbera d’Asti su vellutata di verdure
croccanti (ristorante Ca’ Vittoria,Tigliole)
Semifreddo con cuore all’Asti spumante (pasticceria Dolcevita, Costigliole d’Asti)
Domenica 15 settembre
Risotto alle quaglie all’antica tradizione del Ristorante La Grotta (ristorante La Grotta, Asti)
Torta Neive (Istituto Arte Bianca di Neive, Cuneo)

Ulteriori Informazioni sul sito www.doujador.it

[immagini facebook]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *