Il vincitore della prima tappa roma del Gelato World Tour è Francesco Mastroianni

il vincitore Francesco MASTROIANNI

il vincitore Francesco MASTROIANNI

[aggiornamento ore 18:45]  Ha vinto Francesco Mastroianni della gelateria Il Cantagalli di Lamezia Terme con il gusto Cuor di Brontolo (una crema al Pistacchio di Bronte variegata al croccante di pistacchi) ,  la prima tappa del Gelato Wold Tour che si sta concludendo sulla scalinata del Pincio a Roma, con un grandissimo successo di pubblico, superiore alle aspettative  tanto da aver costretto i gelatieri a raddoppiare la produzione di gelato.
Questo il responso della giuria tecnica (formata dai gelatieri Nicola Netti e Sergio Colalucci, con i giornalisti Eleonora Cozzella, Alfredo Tesio, Rossend Domenech e Luciana Poliotti) che ha sommato i suoi giudizi  ai voti espressi dai visitatori della kermesse organizzata da Carpigiani e Sigep Rimini (entrambi hanno pesato al 50% sul verdetto finale).

Al secondo posto si è classificato Giuseppe Lancierini della Gelateria Fiore di Suzzara (gusto gelato al Pistacchio), con terzo Emanuele Montana della Gelateria Retrò di Roma (gelato Delizia all’Arancia). I primi tre classificati hanno così conquistato il diritto di partecipare alla finalissima del Gelato Wold Tour che  si terrà a Rimini nel settembre 2014 dove verrà assegnato il titolo di ‘World’s Best Gelatiere’.

I voti della giuria tecnica e quelli del pubblico sono stati concordi nel piazzare ai primi due posti della classifica Mastroianni e Lancierini, con la differenza dal terzo che il pubblico ha assegnato a Mario Serani della Gelateria Bruno di Antrodoco (RT) con il gusto ‘Torta di Mele’.

Constatata questa discrepanza, su proposta della presidente della giuria tecnica Luciana Poliotti che ha assegnato  a Mario Serani  il ‘Premio della Giuria Tecnica’, anche quest’ultimo potrà  partecipare alla finale di Rimini, portando così a quattro il numero dei partecipanti italiani.

Il Gelato World Tour ritornerà a luglio 2013 con la tappa spagnola di Valencia.

da sinistra: E. Montana, F. Mastroianni, M. Serani, G. Lancierini

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *