La grande novità del Firenze Gelato Festival 2013 è il laboratorio mobile di gelateria ‘Buontalenti’

il laboratorio mobile di gelateria Buontalenti

laboratorio mobile di gelateria buontalenti

il primo laboratorio mobile di gelateria, intitolato a Bernardo Buontalenti

E’ iniziato ieri la quarta edizione del Firenze Gelato Festival, manifestazione azzoppata dal Comune che ha deciso ci concedere le piazze agli organizzatori solo per tre giorni invece dei 10 previsti.

Per l’assessore comunale Saccardi ‘si è trattato di un fraintendimento che non influisce negativamente sulla manifestazione’, mentre per il collega Biagiotti “Le piazze storiche di Firenze meritano un’attenzione particolare e l’organizzazione degli eventi non può basarsi sulla logica del fatto compiuto. Quindi il Festival del Gelato durerà esattamente come nelle altre tre città in cui è previsto quest’anno: 3 giorni”

Alla fine anche il Sindaco Renzi al quotidiano LaNazione è dovuto intervenire chiarendo il suo punto sulla questione: “Abbiamo autorizzato il Festival del Gelato esattamente come gli altri anni, non si può dare a un privato per metà mese di maggio le principali piazze della città. Si dà il weekend, perché si è già fatto in passato, probabilmente risolveremo il problema dal prossimo anno quando, se avranno bisogno di un po’ più di tempo, lo potranno avere alle Cascine. Comunque le polemiche di questi giorni sono abbastanza assurde, ‘nelle altre città in cui il Festival del Gelato si svolge, dura un weekend”.

gelatieri gelato festival firenze

foto di gruppo dei gelatieri del Firenze Gelato Festival

Il programma è rimasto invariato, dato che si svolgeranno regolarmente tutti gli eventi previsti fino a lunedì.
Abbiamo così già avuto gli show Cooking condotti dallo chef Gianfranco Vissani, e le lezioni sul gelato ‘Gelatieri per un giorno’ organizzata dalla Babbi Gelato Accademy all’Orion Village in piazza Santa Maria Novella.
Proprio questi ultimi sono due degli sponsor (Babbi per  quanto riguarda l’ingredientistica, e Orion con i suoi diversi marchi tra cui FBderanieri, per le vetrine espositive) che insieme a Fabbri (con nuovi gusto cocktail gelato) supportano l’evento.

gianfranco vissani firenze gelato festival

Ginafranco Vissani con i suoi Show Cooking al Firenze Gelato festival

Main sponsor è  Sammontana, l’azienda toscana che anche quest’anno ha preso nuovamente possesso di piazza della Repubblica dove ha installato il Villaggio Sammontana in cui proporrà il nuovo gusto gelato ai Cantucci e Vinsanto toscano dop, il cui ricavato sarà devoluto all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.
Durante il festival verrà presentato in anteprima il documentario che ripercorre la sua storia intitolato  “Sammontana: Settanta Stagioni di Sorrisi”.

laboratorio mobile di gelateria, interno

interno del laboratorio mobile con i Trittico Bravo

Dal punto di vista strettamente tecnico la grande novità di questo Festival è il laboratorio mobile di gelateria  ‘Buontalenti’ (in omaggio al famoso architetto ma soprattuto estroso artista fiorentino Bernardo Buontalenti che introdusse il gelato alla corte dei Medici nel ‘500) allestito dall’azienda toscana Resti e realizzato in collaborazione con l’azienda Bravo, che quest’anno ha preso il posto di Carpigiani come fornitore tecnico.
Al suo interno sono state realizzate 5 postazioni di lavoro, ognuna equipaggiata con un trittico Bravo della portata di 8 kili di miscela e un abbattitore di temperatura, con un angolo con una vasca dedicata ai lavaggi necessari durante la produzione, e alcuni armadi negative per posizionare il gelato prodotto. I gelatieri presenti al Festival, sono stati così divisi in turni da 2/2,5 ore l’una, per poter così realizzare i gusti che parteciperanno al concorso, premiato dalla giuria popolare e da una tecnica.
Questo è il primo laboratorio mobile mai realizzato di così grosse dimensioni, che permetterà poi, nei weekend successivi,  di portare il Gelato Festival nelle piazze di Milano (piazza Duomo, zona abside, 31 maggio-02 giugno), Torino (07-09 giugno, piazzetta Reale) e Roma (21-23 giugno, Terrazza del Pincio)

fabbri cocktail gelato

lo stand di fabbri gelato cocktail

Anche quest’anno è stata riproposta la Gelato Card (al costo di 10€ per 5 assaggi, che scende a di €8  al secondo acquisto, prezzi più abbordabili dopo le polemiche sui 15€ della scorsa edizione) che darà la possibilità di assaggiare i gusti negli stand, ma anche quelli proposti nelle gelaterie fiorentine aderenti al circuito del Festival. Alcuni di questi gelatieri (Vetulio Bondi de Il Triangolo delle Bermude, Alessandro Malotti, Ciro Camilli di Perchè no?, Michele Cavicchi, Giovanni Ballerini, Cambi di Ice Dream) saranno inoltre presenti nell’Orion Village per tenere una dimostrazione aperta al pubblico dedicata alle loro specialità.

I gelatieri selezionati al festival erano stati divisi in due turni per coprire tutti e dieci i giorni di apertura.
Con il taglio ovviamente sarà possibile vedere all’opera solo i primi:

  1. Acquolina di Firenze – gusto Acquolina (crema al mascarpone variegata con microbignole alla nocciola e cacao)
  2. La Bottega del Gelato di Montecatini Terme (PT)- gusto doppia crema al croccante alle mandorle
  3. Le Botteghe di Leonardo di Altedo di Malalergo (BO) – gusto armonia di mascarpone e panettone Milano Loison
  4. Castello di Vigevano (PV) – gusto gelato al riso nero Venere lomellino
  5. De’ Coltelli di Pisa – gusto cioccolato De Bondt con cristalli di sale e scorze di arancia candita
  6. Delizia di Tavira Portogallo- crema di miele con zenzero, timo e limon
  7. La Fonte del Gelato di Fucecchio (FI) – gusto scrosè (miele e pinoli di S. Rossore uniti a scorza d’arancia
  8. Di Matteo di Torchiara (SA) – gusto fichi bianchi del Cilento al cioccolato
  9. G’ala di Lissone (MB) – gusto mandorla al profumo di Sicilia (limone e arancia) con stevia
  10. Golosi di Natura di Gazzo (PD) – gusto pinolo
  11. Delizia, Belluno – gusto caffè d’orzo bellunese
  12. Il Re Gelato di Firenze – gusto crema agrumi val tindari
  13. Gippino di Lastra a Signa (FI) – gusto contadina (ricotta di pecora, pinoli e miele Millefiori)
  14. Tonka di Aprilia (LT) – gusto lampone divino
  15. Gelato Boutique di San Paolo, Brasile – gusto caffè lime con panna alla cachaca
  16. New Moon di Narni Scalo (TR) – gusto Roma 2013
  17. Piccadilly Mare di Senigallia (AN) – gusto sere d’estate al mascarpone
  18. Istituto Alberghiero Saffi, Firenze – gusto Alkermes e Ginepro

Questi invece sarebbero stati i protagonisti dal 22 al 26 maggio:

  1. Destasio, Fiumicino (Roma) – gusto Mascarancio (mascarpone ai fiori d’arancio, con polvere di caffè dell’Ecuador)
  2. L’Erta del Bau, Firenze – gusto cioccolato della tradizione
  3. La Fonte del Gelato di Fucecchio (FI) – gusto scrosè (miele e pinoli di S. Rossore uniti a scorza d’arancia)
  4. Gelateria Centrale, Marrubio (OR) – gusto gelato al pecorino DOPcon pere caramellate al miele di Sulla
  5. Gelateria Duomo, l’Aquila – gusto alga spirulina
  6. G’ala di Lissone (MB) – gusto mandorla al profumo di Sicilia (limone e arancia) con stevia
  7. Gelato Boutique di San Paolo, Brasile – gusto caffè lime con panna alla cachaca
  8. Il giardino dei peccati di gola, Pietra Ligure (SV) – gusto fantasia mediterranea (zucca con cannella, bacche di mirto e mirtilli)
  9. Istituto Alberghiero Saffi, Firenze – gusto ginepro
  10. Yaniv Abergel, Israele – gusto caffè Corsini Guatemala Huehuetenango
  11. Vivoli, Firenze – crema Vivoli
  12. Theobroma Nanus, Carrara – Pistacchio
  13. Le Parigine, Firenze – gusto pinolata
  14. Panna, Marrakech (Marocco) – gusto Amlou (mandorle , miele e olio di Argan)
  15. Monsuè gelati esagerati, Aprilia (Roma) – gusto zabajone alla romana meringato
  16. La Fonte del Gelato di Fucecchio (FI) – gusto scrosè (miele e pinoli di S. Rossore uniti a scorza d’arancia
  17. Rivareno – gusto pistacchio
  18. Rivareno – gusto ganache al cioccolato fondente

[fonte www.ilreporter.it – www.lanazione.it| immagini ilgelatierecurioso – www.ilreporter.it ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *