Previsione raccolto e prezzo Nocciole 2015/2016

nocciole sgusciate

Reduci dalla stagione peggiore per quanto riguarda i prezzi di vendita delle nocciole, che hanno raggiunte punte massime di portata storica, gli operatori della filiera del dolce sono tutti col fiato sospeso in attesa di sapere i primi dati sul raccolto 2015 che sta per partire.

Secondo Mario Viazzi di Confagricoltura (zona di Alba) i primi numeri sono molto incoraggianti con una produzione che dovrebbe assestarsi  sui quantitativi della scorsa stagione (che ricordo risultò una buona annata) con qualche differenza tra le diverse zone, ma con rese per il Piemonte ipotizzate tra i 180 e 200 mila quintali.
Il gran caldo di questa estate anticiperà la raccolta con frutti che dovrebbero avere un basso tenore di umidità, tale da dover ricorrere poco agli essicatoi.
In ogni caso molto dipenderà dalle condizioni meteorologiche che avremo nei prossimi giorni.
Già mercoledì (05 agosto) una forte grandinata ha flagellato il nord dell’astigiano colpendo in particolare i vigneti, ma anche frutteti e noccioleti.

nocciole terrenoAlcuni agricoltori che ho contattato hanno confermato queste previsioni, aspettando di sapere prima di sbilanciarsi sulle previsioni dei prezzi finali, quanto prodotto uscirà dal mercato turco e come si muoverà quest’anno Ferrero sul fronte dell’acquisto di Nocciola IGP Piemonte.
La Ferrero a luglio ha firmato un importante accordo con Regione Piemonte (presente il Presidente Chiamparino) e ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) per favorire l’impianto di 5mila ettari di nuovi noccioleti allo scopo di andare incontro al forte aumento della domanda di prodotto piemontese registrata in questi ultimi anni.

Con una nuova società creata ad hoc, Ferrero Hazelnut Company, l’azienda di Alba si è impegnata a supportare e finanziare la ricerca vivaistica, promettendo allo stesso tempo di stringere nuovi contratti a medio-lungo termine con gli agricoltori.
Questo accordo segue quello che Ismea e Ferrero hanno stretto per lo sviluppo della produzione dell’intera filiera corilicola italiana per far crescere e consolidare le imprese esistenti creandone al tempo stesso di nuove (puntando sull’imprenditoria giovanile) in tutta la Penisola, con accordi già stretti con le amministrazioni regionali di Basilicata, Toscana e Lazio.

Il mercato delle nocciole turche

Si sta discutendo molto in Turchia su quale sarà quest’anno il prezzo finale di vendita delle nocciole, tenendo conto di quanto alti fossero quelli della stagione passata (in parte aumenti non del tutto giustificati) e delle previsioni sui quantitativi di raccolto 2014 che sembrano favorevoli.
Ricordo che la Turchia, essendo il maggiore produttore di nocciole al mondo (prima delle gelate del 2014 eravamo sul 70%), determina con i suoi prezzi anche quello delle produzioni degli altri stati.
L’unione delle Camere dell’Agricoltura turche parlano di 590.394 tonnellate, l’Istituto di statistica turco 585.000 tonnellate, il Ministero dell’Agricoltura stima che saranno 646.254 tonnellate, mentre l’associazione degli esportatori del Mar Nero insieme al gruppo di promozione della Nocciola parlano addirittura di 733.246 tonnellate di nocciole turche prodotte nel 2015, praticamente quasi il doppio del raccolto del 2014 (che fu di 420mila tonnellate) .

Altri dati raccolti da Nocciolare.it si attestano sui dati del Ministero dell’Agricoltura di 630mila tonnellate di prodotto, che sommate a quelle di Akcakoça non dichiarate arrivano a 700mila. Se confermati, constatata la domanda di mercato delle stagioni passate che si attestava sulle 650mila tonnellate (lo scorso anno con i prezzi molto alti si è fermata a 600mila), anche al netto del ripristino, come già detto delle scorte, fa ipotizzare un forte abbassamento dei prezzi della nocciola turca.

sacco di noccioleL’unico dato certo è che i produttori turchi, dopo aver dato fondo ai magazzini nell’arco di questa stagione (immettendo sul mercato talvolta nocciole dalla qualità discutibile) in parte ripristineranno le scorte allo scopo ulteriore di non far scendere eccessivamente i prezzi.
La forbice di prezzo su cui si sta discutendo è tra 3,60€ al kilo fino a 4,20€, che è molto inferiore ai listini dello scorso anno che partirono da una base di 4,20€ al kilo per toccare punte di 7,20€.

Un mercato della nocciola che fa gola a molti contendenti

Anche la Georgia (uno degli stati dell’ex Unione Sovietica) ha annunciato importanti investimenti in questo settore, che ha registrato lo scorso anno epr la prima volta i maggiori volumi di export, sorpassando il vino.
Si cercherà di diminuire il prezzo del prodotto aumentandone allo stesso tempo le rese e soprattutto la qualità con un aumento dei controlli, l’implementazione di procedure HACCP e nuovi impianti di lavorazione.
Il prezzo della nocciola georgiana è particolarmente competitivo sui mercati globali grazie all’assenza di tassazione iva nel Paese.
Anche negli Stati Uniti, in Oregon si sta registrando un boom della coltivazione di questo frutto.
Stanno aumentando i territori coltivati e perfino in California alcuni produttori di mandorle e noci stanno riconvertendo i loro impianti. Anche e soprattutto alla luce del fatto che la nocciola non necessita praticamante di acqua per crescere, a differenza della mandorla: caratteristica molto importante in uno Stato che sta varando leggi per limitare gli sprechi idrici.

Stime prezzi nocciola 2015

Abbiamo visto che quest’anno le previsioni per quanto riguarda la disponibilità di nocciole sono buone.
Ma per determinare il prezzo finale di vendita  bisognerà aspettare di vedere  se entreranno in giochi alcuni dei fenomeni speculativi riscontrati la stagione passata.
C’è inoltre da ricordare che alcune aziende più grosse, visti gli alti prezzi raggiunti dalla materia prima, quest’anno hanno limitato gli acquisti tralasciando alcune lavorazioni e non facendo scorta di prodotto, e quindi adesso dovranno aumentare il loro fabbisogno.
Un dato è certo. I prezzi scenderanno dopo i livelli altissimi di questa stagione.
Dovremo solo stare a vedere di quanto.

[fonte: targato.cn.it, todayszaman.com, freshplaza.com, egnews.it, nocciolare.it, immagini: andrea soban]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *