Previsioni raccolto e prezzo nocciole 2016

nocciola igp piemonte

Periodo di raccolta di nocciole e tempo di fare il punto sui quantitativi e sui prezzi che gli operatori del settore corilicolo si aspettano per la stagione 2016.
Diciamo subito che tutti sono concordi nell’aspettarsi un ottimo e abbondante raccolto di nocciole in Piemonte.
Non c’è stato molto caldo in primavera e quindi nelle Langhe i tempi di raccolta sono slittati di una settimana/10 giorni in avanti. Diverso il caso del Monferrato dove si è già cominciato a raccogliere e anche qui ci si aspettano grandi quantitativi. Ricordo che il 70% della produzione arriva dalla provincia di Cuneo, mentre il restante dalle provincie di Alessandria, Asti e Torino, che forniscono il 14% della produzione italiana.

Il prezzo delle nocciole però come di consueto sarà tarato sui dati sulla produzione che verranno dalla Turchia.
Voci non confermate danno numeri in calo rispetto allo scorso anno nuovamente a causa di gelate avvenute nelle zone del Mar Nero. Se così fosse la nocciola IGP Piemonte partirebbe con un prezzoall’asta sopra la media che poi non aumenterebbe più proprio grazie all’abbondante raccolto previsto.

In realtà le fonti più accreditate parlano di buone rese in Turchia, con il Ministero dell’Agricoltura locale che parla di circa 465.000 tonnellate di raccolta previste, numero più basso di quello comunicato dall’Unione Esportatori che parla di 587.000 t (stima ribassata, erano 604.000 a metà maggio).
L’unico dato certo è che il fallito golpe non influirà sulle esportazioni. Se fosse andato in porto sicuramente oggi vivremmo un momento di grade incertezza con i prezzi delle nocciole impazziti.
Con queste cifre (unite al prodotto ancora nei magazzini) il raccolto sarà all’incirca pari a quello dello scorso anno fermatosi a 703.000t, con l’Italia che pure confermerà le stesse cifre (120.000t) mentre ci saranno probabili flessioni in Georgia (da 100.000t a 70.000t).
Per l’Italia da registrare i danni del maltempo subiti dai noccioleti nel viterbese, con danni che a caldo sono stati quantificati nel 40% dell’intero raccolto.
Al momento il prezzo delle nocciole sul mercato turco si attesta tra le 11 e le 12 lire turche (12/08/2016) a i giornali locali già parlano di quota 15 lire turche, quindi con un ulteriore previsto aumento del prezzo di vendite a settembre (inferiore alla quota 22 toccata la scorsa stagione), e con gli operatori fermi in attesa di evdere gli sviluppi.

Tornando alla situazione politica turca, destano preoccupazione gli articoli in cui si parla di nuovo dell’acquisizione, avvenuta lo scorso anno, dell’azienda Oltan, grande produttrice di nocciole, da parte di Ferrero.
Si insinua il sospetto che l’azienda turca fosse vicina a Fethullah Gülen e a quella che Erdogan e i suoi chiamano FETO, ovvero Organizzazione del Terrore Gülenista, che secondo loro sarebbe la capofila del fallito golpe di un mese fa. Proprio per questo si analizzano le transizioni finanziarie relative a quella acquisizione.
E di questi tempi, in Turchia, non è un buon segnale.

[fonti: nocciolare.it, www.orduolay.com, www.gidagundemi.com, www.samsunhaber.tc ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *